Stemma e logo di Comune di Marliana (PT)
Comune di Marliana (PT) - Sito Ufficiale | Via della Chiesa, 5 Marliana (PT) - tel. 0572.69851
Home Page home page
Contattaci contattaci
Eventi della vita eventi della vita
Aree Tematiche aree tematiche
Elenco A-Z elenco A-Z
Rubrica del Comune rubrica del Comune
Ricerca allegati ricerca allegati Stampa Stampa contenuto

Sei in:  home » uffici » Area Polizia Municipale - Protezione Civile- Servizi Demografici – Sport - Cultura - Turismo » Servizi Demografici » Referendum Costituzionale 4 dicembre 2016 » scheda prestazione

Trasparenza Amministrativa

Vivere il territorio

Informazioni utili

Oggetto della prestazione

SEDI ED ORARI

I seggi del Comune di Marliana saranno aperti per l'esercizio del voto domenica 4 dicembre 2016 dalle ore 07:00 alle ore 23:00.

Per votare occorre presentarsi con la tessera elettorale e un documento d'identità valido.

In caso di smarrimento della tessera elettorale è possibile richiedere il rilascio di nuova tessera presso il Servizio Demografico, per il quale saranno previste anche aperture straordinarie in aggiunta agli orari normali di apertura al pubblico .

Orario di apertura ufficio elettorale

Ai fini di assicurare il regolare svolgimento delle operazioni di voto e garantire agli elettori il rilascio del duplicato della Tessera Elettorale il Comune di Spello rispetterà il seguente orario di apertura nei giorni di venerdì 2, sabato 3 e domenica 4 DICEMBRE. 

Pertanto si comunica che dal 2 DICEMBRE l'ufficio elettorale (presso lo Sportello del cittadino) rispetterà i seguenti orari:

  • Venerdì 2 DICEMBRE2016: dalle ore 8,30 alle ore 18,00
  • Sabato 3 DICEMBRE 2016: dalle ore 8,30 alle ore 18,00
  • Domenica 4 DICEMBRE 2016: dalle ore 7,00 alle ore 23,00 

Modalità di richiesta certificato medico per elettori fisicamente impediti, elettori non deambulanti, elettori portatori di handicap

In occasione del Referendum costituzionale del 4 dicembre 2016, l'Azienda USL TOSCANA CENTRO rende noti gli orari e le sedi in cui gli elettori fisicamente impediti a manifestare il loro voto in maniera indipendente possono richiedere l'apposito certificato per essere accompagnati in cabina elettorale da persone di loro fiducia.

Elettori temporaneamente all’estero

Gli elettori italiani che per motivi di lavoro, studio o cure mediche si trovano temporaneamente all’estero per un periodo di almeno tre mesi nel quale ricade la data di svolgimento del Referendum, nonché i familiari con loro conviventi, potranno partecipare al voto per corrispondenza organizzato dagli uffici consolari italiani (legge 459 del 27 dicembre 2001, comma 1 dell’art. 4-bis), ricevendo la scheda al loro indirizzo all’estero.

Per partecipare al voto all’estero, tali elettori dovranno- entro i dieci giorni successivi alla data di pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale del Decreto del Presidente della Repubblica di convocazione dei comizi elettorali- far pervenire AL COMUNE d’iscrizione nelle liste elettorali un’apposita opzione.

E’ possibile la revoca entro lo stesso termine di dieci giorni.

Si ricorda che l’opzione è valida solo per il voto cui si riferisce (ovvero, in questo caso, per il Referendum del 4 dicembre 2016).

L’opzione (vedere modello allegato) può essere inviata per posta, telefax, posta elettronica anche non certificata, oppure fatta pervenire a mano al Comune anche da persona diversa dall’interessato (nel sito www.indicepa.gov.it sono reperibili gli indirizzi di posta elettronica certificata dei comuni italiani).

La dichiarazione di opzione, redatta su carta libera e obbligatoriamente corredata di copia di documento d’identità valido dell’elettore, deve in ogni caso contenere l’indirizzo postale estero cui va inviato il plico elettorale, l’indicazione dell’Ufficio consolare competente per territorio e una dichiarazione attestante il possesso dei requisiti per l’ammissione al voto per corrispondenza (vale a dire che ci si trova - per motivi di lavoro, studio o cure mediche- in un Paese estero in cui non si è anagraficamente residenti per un periodo di almeno tre mesi nel quale ricade la data di svolgimento del referendum; oppure, che si è familiare convivente di un cittadino che si trova nelle predette condizioni).

La dichiarazione va resa ai sensi degli articoli 46 e 47 del decreto del Presidente della Repubblica del 28 dicembre 2000, n. 445 (testo unico delle disposizioni legislative e regolamentari in materia di documentazione amministrativa),dichiarandosi consapevoli delle conseguenze penali in caso di dichiarazioni mendaci (art. 76 del citato DPR 445/2000).

Elettori residenti all’estero ed iscritti nell’AIRE

Gli elettori residenti all’estero ed iscritti nell’AIRE (Anagrafe degli Italiani Residenti all’Estero) riceveranno come di consueto il plico elettorale al loro indirizzo di residenza.

Qualora l’elettore non lo ricevesse potrà sempre richiederne il duplicato all’Ufficio consolare di riferimento. Si ricorda che è onere del cittadino mantenere aggiornato l’UFFICIO CONSOLARE competente circa il proprio indirizzo di residenza.

Chi invece, essendo iscritto nell’AIRE, intende votare in Italia, dovrà far pervenire all’UFFICIO CONSOLARE competente per residenza (Ambasciata o Consolato) un’apposita dichiarazione su carta libera che riporti: nome, cognome, data e luogo di nascita, luogo di residenza, indicazione del comune italiano d'iscrizione all'anagrafe degli italiani residenti all'estero, l'indicazione della consultazione per la quale l'elettore intende esercitare l'opzione. La dichiarazione deve essere datata e firmata dall'elettore e accompagnata da fotocopia di un documento di identità dello stesso e può essere inviata per posta, telefax, posta elettronica anche non certificata, oppure fatta pervenire a mano all’UFFICIO CONSOLARE, anche tramite persona diversa dall’interessato, entro i dieci giorni successivi alla data di pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale del Decreto del Presidente della Repubblica di convocazione dei comizi elettorali, con possibilità di revoca entro lo stesso termine.

Voto domiciliare

Gli elettori affetti da grave infermità, che non possono allontanarsi dal proprio domicilio perchè impossibilitati ad essere trasportati al seggio o dipendenti in modo continuativo e vitale da apparecchi elettromedicali, possono esercitare il proprio diritto di voto presso la loro abitazione, presentando apposita richiesta all’Ufficio Elettorale.

I suddetti elettori devono far pervenire, in un periodo compreso tra il giorno 25 ottobre 2016 ed il 14 novembre 2016, al Sindaco del Comune nelle cui liste elettorali sono iscritti:
a) una dichiarazione in carta libera, attestante la volontà di esprimere il voto presso l'abitazione in cui dimorano e recante l'indicazione dell'indirizzo completo di questa;
b) documentazione sanitaria.

Link esterni

Responsabile del procedimento Gianni Scanu
Pagina aggiornata il 27/12/2016 da S M
  • Comune di Marliana (PT)
  • Via della Chiesa, 5 Marliana (PT)
  • Telefono: 0572.69851
  • Fax: 0572.66233
  • Numero di abitanti: 3.201
  • P.IVA: 00361970478

Portale Web e Content Management System realizzati da SPAD srl | Openpage CMS